Punta la pistola alla tempia della moglie e minaccia di ucciderla: denunciato

Nei guai un 45enne di Chioggia che venerdì pomeriggio ha intimidito la compagna con un'arma. Lei si è liberata e si è recata subito al commissariato per sporgere denuncia

Le liti tra loro, nell’ultimo periodo, si sono fatte sempre più frequenti, tanto da decidere di avviare le pratiche per la separazione. Discussioni, anche violente, che in qualche caso hanno rischiato di degenerare. Come venerdì pomeriggio, quando l’uomo ha afferrato una pistola e l’ha puntata alla tempia della moglie, minacciando di premere il grilletto. 

La donna ha subito sporto denuncia

Tutto è accaduto tra le mura domestiche. La donna è riuscita a liberarsi e a uscire di casa per raggiungere il commissariato di Chioggia. Qui ha raccontato agli agenti cos’era successo poco prima, spiegando loro di essere stata intimidita con un’arma dal marito, un 45enne del luogo. La polizia, vista la situazione, ha deciso di compiere un blitz nell’abitazione. Una perquisizione alla ricerca della pistola che è stata subito trovata. Si trattava di una scacciacani che è stata posta sotto sequestro. 

La giustificazione: "E' stata una bravata"

L’uomo, di fronte agli agenti, si è giustificato dicendo che non intendeva fare del male alla compagna e che per lui quell’episodio rappresentava solamente una bravata. È stato comunque denunciato per minaccia aggravata e non è escluso che possa scattare una misura restrittiva, anche perché il 45enne sta già scontando un obbligo di dimora per fatti precedenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento