Acquista l'iPhone online, ma a casa le arriva un "pacco": denunciati 2 truffatori

Dentro la scatola nessuna traccia dello smartphone. Una 17enne di San Michele al Tagliamento si è rivolta ai carabinieri, che sono riusciti a identificare gli autori del raggiro

Un "pacco" vero e proprio, nel senso che il contenitore era effettivamente arrivato a destinazione, ma all'interno non c'era ciò che una studentessa 17enne si sarebbe aspettata. Al posto dell'iPhone che la minorenne di San Michele al Tagliamento era convinta di avere acquistato su un noto portale specializzato in annunci online, è arrivato tutt'altro. Materiale dal valore commerciale praticamente inesistente.

Una truffa belle e buona in cui è caduta la ragazzina, la quale si è rivolta ai carabinieri della stazione locale denunciando l'accaduto. I militari, dopo indagini documentali piuttosto accurate, e dopo aver analizzato anche alcuni tabulati telefonici, sono riusciti a fornire alla Procura di Pordenone un quadro definito "esaustivo". A essere denunciati due cittadini siciliani che avevano pubblicato online l'annuncio di vendita dello smartphone. Dopo essere stati contattati dalla ragazza, hanno atteso che venissero accreditati loro i 320 euro pattuiti, dopodiché è scattato l'invio del "pacco". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus: cresce il numero dei contagiati in Veneto, dato stabile nel Veneziano

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento