Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Minorenni sorpresi a "camuffare" una barca rubata: "Altro che noia, tutto premeditato"

Parla il proprietario dell'imbarcazione individuata venerdì a Malamocco. In 6 i ragazzini finiti nei guai: "Me l'hanno presa loro. Riparare i danni costa, pagheranno i loro genitori"

"Non è stato un momento di noia, bensì un'azione premeditata". A parlare è il proprietario dell'imbarcazione trafugata venerdì scorso poi individuata nelle ore successive a Malamocco grazie alla segnalazione di alcuni residenti. Nei guai è finito un gruppetto composto da 6 minorenni, intento a ridipingere lo scafo e comportandosi senza lasciare nulla al caso: "Credo fossero tutti veneziani e minorenni - continua il protagonista involontario della vicenda - Quando mio fratello ha saputo dove si trovava l'imbarcazione, si è subito recato sul posto e ha trovato due barche legate alla mia".

"Stavano ridipingendo la barca"

Secondo il suo racconto, a bordo dello scafo c'erano già un paio di giovanissimi intenti a usare un pennello a rullo (nella foto si vedono i colori diversi): "Le targhe erano già state rimosse e all'interno mancavano parabordi, àncora, cime e sedie - continua il proprietario - In più ho trovato una tanica non mia con l’attacco che combaciava perfettamente col mio motore. Ciò sta a significare che prima hanno puntato la mia barca e l'hanno tenuta sott’occhio e poi hanno deciso di trafugarla, riverniciandola".

"Dovranno pagare i genitori"

Tutto premeditato, dunque? "Non sono dei poveri ragazzi annoiati - sottolinea - anzi, molti danni sono stati causati alla barca e al motore e per questo dovrò spendere bei soldini. Se loro sono minorenni allo saranno i genitori a pagarne le conseguenze. A questi ragazzini - conclude - non basterà una bella strigliata da parte di mamma e papà, anche perché a Venezia è oramai una routine sentire che a qualcuno è stata rubata la barca, ora basta!". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenni sorpresi a "camuffare" una barca rubata: "Altro che noia, tutto premeditato"

VeneziaToday è in caricamento