menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione in vacanza: assalito per strada nella notte e derubato del cellulare

Vittima della disavventura un 28enne di Mirano che si trovava a Cesenatico, sulla riviera Romagnola. In quel momento era da solo, contro di lui una banda di cinque ragazzi

Colpito al volto e derubato da un gruppetto di giovani criminali nel mezzo della notte. È successo a M.A., 28enne di Mirano che si trovava in vacanza a Cesenatico (Forlì-Cesena) assieme ai genitori. Era solo, nella tarda serata di sabato, quando è andata in scena la rapina. Secondo quanto riportato da La Nuova Venezia, il ragazzo si sarebbe prima fatto un giro nella zona della movida, quindi, verso le 2, si sarebbe incamminato per tornare in albergo.

Durante il tragitto, in un tratto più isolato, sarebbe scattata l'aggressione. È lo stesso miranese a raccontare l'episodio: cinque ragazzi, giovanissimi, gli si sarebbero avvicinati nell'oscurità, minacciandolo. L'obiettivo della banda erano soldi e oggetti di valore. Lui si sarebbe rifiutato di consegnare i propri averi, e a quel punto i violenti sarebbero passati alle mani. Un pugno dritto al volto. Poi la mano nella tasca per impadronirsi dello smartphone, quindi la fuga.

Colpito alla bocca, sanguinante, il poveretto si è rivolto ad altri passanti chiedendo aiuto. Gli è stato prestato un telefono con cui ha telefonato ai genitori, che lo hanno recuperato e accompagnato al pronto soccorso. Le ferite fortunatamente erano lievi, la prognosi di cinque giorni. L'episodio è stato denunciato ai carabinieri di Cesenatico, che indagano sull'accaduto. Il ragazzo ha anche pubblicato un post su Facebook nel timore che le persone in rubrica potessero essere contattate dai rapinatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento