menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodanno a Mestre e Venezia, parola d'ordine sicurezza: l'ordinanza del sindaco

Manifestazioni ed eventi in piazza con divieto di somministrazione di bevande in bottiglie di vetro e scoppio di petardi non autorizzati. Forze dell'ordine schierate

Capodanno in sicurezza, questo il diktat dell'Amministrazione comunale lagunare. In occasione dei festeggiamenti del Capodanno 2018, per i quali è stato organizzato il tradizionale spettacolo pirotecnico in Bacino San Marco e un evento musicale dal vivo che si terrà in Piazza Ferretto a Mestre, il sindaco Luigi Brugnaro ha firmato un’ordinanza, pubblicata sull'albo pretorio del Comune, per aumentare i livelli di sicurezza urbana e di incolumità pubblica. 

I divieti

Gli spettacoli si svolgeranno all’aperto in varie zone del territorio comunale, ecco perché sarà vietato dalle 19 del 31 dicembre 2017 alle 6 del 1° gennaio la somministrazione di alimenti e bevande, la vendita di bevande da asporto, compresi gli alcolici e i superalcolici, in contenitori di vetro. Nello stesso orario vigerà il divieto di assumere nella pubblica via bevande di qualsiasi genere compresi gli alcolici e i superalcolici in contenitori di vetro. Dalle 22 alle 2 non sarà invece possibile di consumare bevande in contenitori in vetro nei plateatici dei pubblici esercizi nell’area dal molo della Zecca alla Riva Sette Martiri, mentre dalle 21 vigerà lo stesso divieto in tutta piazza Ferretto. Salte le sanzioni per chi fosse beccato a violare i divieti: si va dai 25 ai 500 euro di multa. Il Regolamento di polizia urbana del Comune di Venezia, inoltre, vieta esplicitamente spari, scoppi e l’accensione di artifici pirotecnici che non facciano parte di manifestazioni autorizzate dall’Amministrazione. Allo stesso modo è vietato tenere comportamenti che possano turbare la tranquillità e compromettere l’incolumità e la sicurezza dei cittadini. 

Restrizioni e possibili deviazioni

"La città di Venezia si sta preparando ad affrontare in sicurezza le festività e specialmente il Capodanno - commenta il comandante generale della Polizia municipale Marco Agostini - L’ultimo giorno dell’anno 260 operatori del comando di polizia saranno dislocati in tutta la città per controllare che tutto si svolga senza alcun intoppo. L’altro giorno è stata firmata un’ordinanza per quanto riguarda la viabilità stradale in Piazzale Roma e zone limitrofe stabilendo che dalle 19 del 31 dicembre 2017 alle 5 del 1° gennaio 2018, e comunque fino a cessate esigenze, in caso di notevole afflusso veicolare in Piazzale Roma e zone limitrofe, la polizia municipale avrà la facoltà di istituire il divieto di transito o di accesso in località Rampa Santa Chiara e Piazzale Roma". Inoltre il comando della polizia locale potrà istituire dalle 19 e fino alle 5 del 1° gennaio 2018 la deviazione obbligatoria dei veicoli privati dal Ponte della Libertà alla rampa discendente verso l’Isola Nuova del Tronchetto. "Chiediamo - aggiunge Agostini - a quanti desidereranno venire a Venezia o a Mestre per trascorrere la notte di San Silvestro di arrivare per tempo visto che potrebbero essere istituiti varchi d’accesso alle aree di spettacolo con controlli dell'autorità di pubblica sicurezza".

"Si consiglia di arrivare per tempo"

Anche per quanto riguarda Mestre, dove nelle scorse settimane sono state posizionate oltre 60 fioriere paracarri a protezione di possibili gesti di emulazione di atti terroristici, si consiglia di arrivare per tempo in piazza Ferretto per assistere al concerto di Le Deva e Luisa Corna in collaborazione con Radio Peter Pan, dato che anche in quell’area potranno essere istituiti varchi d’accesso, con eventuali controlli dell’Autorità di pubblica sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento