rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Caorle

"Ha molestato un bimbo di 4 anni" Pesanti accuse per un abusivo

L'episodio sarebbe capitato sul lungomare di Caorle, la denuncia è partita dalle zie del bambino: "Il bengalese gli ha tirato giù il costumino"

Sulla realtà dei fatti indagano ancora le forze dell’ordine, ma l’accusa è davvero di quelle pesanti come macigni. Un 36enne venditore ambulante bengalese è stato fermato dai Carabinieri per presunte molestie sessuali nella spiaggia di Caorle nei confronti di un bimbo di quattro anni. A presentare la denuncia, come riporta la Nuova Venezia, sono stati gli stessi famigliari del bambino. L’uomo è stato arrestato ma il Tribunale del Riesame ha deciso di scarcerarlo, in attesa che la Procura di Venezia faccia luce sulla vicenda.

L’episodio risale al 24 luglio scorso ma è venuto a galla solo in questi giorni, dopo la scarcerazione dell’ambulante. Attorno alle 18.30 il bimbo stava camminando sul lungomare di Caorle assieme a zie e cuginette quando all’altezza del bagno “Il Granchio” il gruppetto ha incrocia il venditore di occhiali che si è fermato per proporre la sua merce. Pare che poi l’uomo abbia iniziato a fare qualche battuta al bimbo che porta i capelli lunghi: “Sei maschietto femminuccia?”. Secondo la versione dei parenti, alla risposta del bimbo il bengalese gli avrebbe abbassato il costumino per poi strusciarsi contro di lui. Tutto è capitato in un istante, ma ovviamente tanto sarebbe bastato per mandare su tutte le furie le zie che si sono riprese il bambino per correre a fare denuncia.  

L’uomo è stato rintracciato il mattino seguente ed arrestato per atti sessuali con minore, ma l’uomo ha ribadito in ogni modo la sua innocenza. “E’ solo un enorme equivoco” avrebbe spiegato a giudici ed avvocato. Gli avrebbe fatto una battuta e toccato il costume per gioco, senza alcun intento di molestarlo. Le indagini proseguono.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha molestato un bimbo di 4 anni" Pesanti accuse per un abusivo

VeneziaToday è in caricamento