menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La politica investa in risorse economiche e umane per il futuro dei nostri giovani"

Sono le parole del patriarca Moraglia in occasione della celebrazione dei 50 anni del Ficiap, organizzazione che racchiude 23 enti che si occupano della formazione professionale

Si sono celebrati nella mattinata di sabato i 50 anni dalla fondazione di Ficiap (Federazione italiana entri istruzione addestramento professionale), all’Istituto Costatino di Engim Veneto a Mirano. Un appuntamento al quale hanno presenziato anche il patriarca di Venezia Francesco Moraglia e l’assessore all’istruzione, formazione e lavoro della Regione Veneto Elena Donazzan.

23 enti e 36 sedi operative

L’organizzazione veneta è formata da 23 enti di formazione professionale con 36 sedi operative sul territorio regionale, circa 950 operatori dipendenti e 250 collaboratori, 8500 allievi che ogni anno frequentano il triennio di qualifica e il quarto di diploma professionale, quasi 5 milioni di ore/formazione erogate ogni anno. "Raccontare i numeri che oggi caratterizzano Ficiap Veneto - evidenzia il presidente dell’ente Orazio Zenorini - è facile, mentre è più complesso fotografare i valori che li sostengono dal 1967. Ancora oggi, per alcuni, siamo la 'scuola dei preti' ma è anche vero che, nella storia degli ultimi 50-60 anni, le scuole dei preti hanno saputo innovare la didattica, potenziare la dotazione tecnologica, creare ambienti funzionali e spesso belli, preparare dei formatori prima ancora che docenti".

"Cinquant’anni di storia che in Veneto hanno significato far crescere la classe imprenditoriale del territorio e le imprese, grazie all’impegno dei lavoratori che hanno contribuito a rendere le nostre realtà artigiane grandi nel mondo e le imprese industriali piccole multinazionali - ha commentato Donazzan - Ma tutto passa attraverso la formazione che fa crescere la persona. Questo è stato il ruolo di 50 anni di Ficiap che mette al centro l’uomo e i suoi talenti".

Investire nella formazione e nei giovani

"I centri di formazione, per la funzione sociale oltre che scolastica che assolvono, sono importantissimi non solo per i ragazzi ma anche per le famiglie e la nostra società e, specialmente per quella parte di popolazione scolastica contraddistinta da una fragilità che le scuole di formazione sanno prendersi in carico, e questo vuol dire lavorare per il mondo del lavoro - ha commentato Moraglia - Quella di FFiciap Veneto è un’esperienza che dopo 50 anni afferma la bontà di un’intuizione e, nonostante le difficoltà che ci sono dal punto di vista economico, è una strada importante per il futuro". Quindi, rivolgendosi alla politica, ha aggiunto: "Solo una società, solo una politica che hanno la saggezza di investire risorse economiche, umane, formazione e innovazione - a cominciare dallo strategico ambito scolastico - saranno in grado di fissare le basi per un futuro nel quale la persona non venga schiacciata da scelte economiche e il lavoro finisca per diventare padrone anziché essere a servizio dell’uomo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento