La piccola Dounia non ce l'ha fatta, un male incurabile se l'è portata via a soli 3 anni

La piccola viveva nel Trevigiano con i genitori, originari del Veneziano. L'ultimo saluto è avvenuto con doppio rito religioso. La piccola riposa ora nel cimitero di Musile di Piave

Il cimitero di Musile, dove è sepolta la piccola

Una tragedia che ha scosso le province di Treviso e di Venezia, una morte terribile, a soli 3 anni. Come riportano i quotidiani locali, se ne è andata dopo aver perso la sua battaglia contro il male la piccola Dounia Montagner. Residente nel Trevigiano a San Biagio di Callalta, il padre Giancarlo, originario di Musile di Piave dove vivono ancora i suoi genitori, è guardarobiere all'ospedale di San Donà di Piave.

Una malattia lunga alcuni mesi

Dounia da qualche mese era stata colpita dal male, ma le varie terapie a cui è stata sottoposta non hanno dato purtroppo l'esito sperato. Il decesso è avvenuto mercoledì scorso all'ospedale Ca' Foncello di Treviso, dove era stata ricoverata per il progressivo peggioramento del suo quadro clinico dopo l'ennesima ricaduta.

Doppio rito

La bimba è stata sepolta sabato pomeriggio nel cimitero di Musile, dopo un rito islamico, religione della madre Aasma, e la recita del rosario nella chiesa parrocchiale di Sant'Andrea venerdì sera. Tutta la comunità si è stretta nel cordoglio per una morte ingiusta, dimostrando la propria vicinanza alla famiglia che ha dovuto far fronte ad una delle circostanze più terribili della vita, quella della morte di un figlio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 10 gennaio 2021, le previsioni segno per segno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento