menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una vita per l'arte e la cultura, la "pantera" Elisa si è spenta a 36 anni: lutto a Venezia

Abitava da tempo alla Giudecca. Fondatrice del gruppo Cake Away per la Fondazione La Masa, era conosciuta e stimata in città. La sua energia e vitalità contagiavano chi le stava attorno

Si è spenta Elisa Fantin, donna che aveva eletto l'arte a missione di vita, ben più di una passione. La Pantera, come la chiamavano gli amici, era molto conosciuta a Venezia, quasi un punto di riferimento. Era originaria di Bagnoli di Sopra, in provincia di Padova, ma da tempo viveva sull'isola della Giudecca. Se n'è andata a 36 anni, lasciando un vuoto attorno a sé, tra chi traeva piacere e ispirazione dalla sua vitalità, dal suo modo di infondere la propria personalità in tutto ciò che faceva.

Segno profondo nella comunità

L'arte era tutta la sua esistenza: a Venezia aveva frequentato l'università Iuav, poi aveva fondato il gruppo Cake Away per la Fondazione La Masa e si occupava di mostre. Sognava di andare a New York, ma la malattia si è messa di mezzo e non le ha lasciato la psossibilità di farlo. Di lei gli amici amavano la grande energia e l'originalità, la forza di andare avanti anche contro regole e convenzioni: la cercavano per la sua compagnia, per conoscere il suo punto di vista sulle cose.

Funerale

"Era l'anima delle feste", scrivono gli amici. E la sua casa alla Giudecca era un appoggio per chi aveva bisogno di una mano. Il destino se l'è portata via troppo presto. Il funerale di Elisa è in programma martedì alle 15,30 nella chiesa del cimitero di Bagnoli di Sopra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento