menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno degli striscioni che invitavano alle iniziative per Giada

Uno degli striscioni che invitavano alle iniziative per Giada

Chioggia si stringe nel dolore: soffriva di microcefalia, Giada non ce l'ha fatta

La bimba, di 12 anni, era molto amata in città e ogni anno veniva organizzato un torneo sportivo a lei dedicato. Giada pesava solo nove chili. È spirata mercoledì mattina

Era molto amata in città. Per lei e per dare supporto alla sua famiglia, da anni a Chioggia era organizzata la partita del cuore tra Ultras C.S, la Clodiense Chioggiasottomarina e vari rappresentanti dei club della città e delle forze dell'ordine. Una sorta di appoggio morale alla famiglia. Come riporta il Gazzettino, purtroppo Giada Perini, nata con una grave forma di microcefalia, non ce l'ha fatta: è mancata nella mattinata di mercoledì a 12 anni.

Città in lutto

La città si stringe intorno alla famiglia della piccola, che di fatto era stata adottata da tutta la comunità. La mamma Michele, il papà Fabrizio e il fratello Davide di 16 anni sono stati sommersi dall'abbraccio di molti, anche dal gruppo di ultras che organizzava ogni anno l'evento sportivo dedicato alla piccola Giada, al quale tutti partecipavano con grande entusiasmo.

"Forse ha finito di soffrire"

La bimba pesava solo 9 chili, ma negli ultimi tempi, come ha specificato la madre, era giunta a pesarne solo 7. "Ho sempre vissuto con lei - ha raccontato - forse ora ha terminato di soffrire". Non ci sarà nessun funerale per la dodicenne, i genitori preferiscono soffrire in privato con parenti ed amici, e con tutte quelle persone che hanno sempre dato il proprio contributo per combattere la malattia di Giada. Un contributo che si misurava con l'affetto ed il sostegno costante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento