Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

È morta la giornalista Vittoria Magno

Classo 1930, arrivò a Treviso con la famiglia dove fu la prima donna assunta alla redazione del Gazzettino, poi alla sede di Mestre

Vittoria Magno

Il giornalismo è in lutto: è morta oggi a 90 anni Vittoria Magno. La giornalista, nata a Diano Marina (Imperia) nel 1930, era arrivata a Treviso con la famiglia, dove diventò in fretta giornalista e fu la prima donna assunta per molti anni alla redazione del Gazzettino, poi alla sede di Mestre. «In un’epoca dove la professione giornalistica è sempre più rosa, l’esempio di Vittoria Magno è destinato a essere ricordato come un modello - ha scritto il governatore del Veneto Luca Zaia - È stata la prima iscritta all’albo dei professionisti dell’ordine, una pioniera. Ha aperto la strada a tutte le colleghe che oggi animano con passione e professionalità la nostra informazione». 

«Era la decana dei giornalisti veneti – ha continuato Zaia – e firma storica del Gazzettino. Ha dimostrato grandi capacità professionali oltre che nella cronaca, nell’arte, la cultura, l’enogastronomia, unendole a proverbiali spirito, eleganza e ironia. Quando le donne erano perle veramente rare in tutti i settori, si impegnò anche nel sindacato dei giornalisti e nella Casagit, dimostrando anche il suo spirito di servizio. Non posso dimenticare un impegno non meno importante di Vittoria – ha concluso il governatore – la sua presenza fino in tarda età all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso come volontaria al servizio dei degenti. L’ulteriore dimostrazione del suo spessore umano. Invio a familiari le mie condoglianze e al lei un pensiero».
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morta la giornalista Vittoria Magno

VeneziaToday è in caricamento