rotate-mobile
Cronaca

Morte Mariangela Melato, il saluto commosso di Venezia e del Veneto

Il Teatro Stabile del Veneto la ricorda con le parole del suo direttore, Alessandro Gassmann: "Scompare un pezzo di grande cultura". Cordoglio anche dalla Fenice: "Onorati di averla ospitata"

Mariangela Melato, scomparsa stamattina a Roma, è stata tra le attrici più versatili del teatro e del cinema italiano, capace di affrontare ruoli comici o drammatici, di trasformarsi in personaggi molto lontani tra loro ma sempre con grandissima intensità.

Il teatro Stabile del Veneto, profondamente colpito dalla perdita di Mariangela Melato, una delle attrici più care al pubblico italiano, la ricorda affettuosamente con le parole e con il tratto del suo direttore, Alessandro Gassman. "Saluto con grandissima commozione la scomparsa di Mariangela Melato, straordinaria attrice e donna che ho avuto l'onore di conoscere bene. Quando scompare una artista come lei, scompare un pezzo di grande cultura per il Paese. Un monumento straordinario. Ciao Mariangela e grazie per le emozioni che ci hai regalato e che continuerò personalmente a ricevere attraverso i tuoi film".

E al cordoglio del teatro Stabile si accoda quello della Fenice: "Con la scomparsa di Mariangela se ne va anche un pezzo di storia dello spettacolo", ha ammesso il sovrintendente Cristiano Chiarot. In una nota con la quale si uniscono nel ricordo di Mariangela Melato anche tutti gli artisti e il personale del teatro, viene ricordato come questa artista amasse la città di Venezia, venendone "ricambiata con infinito affetto". "Siamo onorati - prosegue Chiarot - di aver ospitato, qualche anno fa, al Teatro Malibran il suo spettacolo 'Sola me ne vo' dove, ancora una volta, diede prova di essere un'attrice multiforme, versatile, unica".

(ANSA)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Mariangela Melato, il saluto commosso di Venezia e del Veneto

VeneziaToday è in caricamento