Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Scarsa formazione, cattiva comunicazione", i racconti da una lavanderia industriale

Sette vittime sul lavoro in 30 giorni, in Regione. Un bilancio tragico per il mese di maggio in Veneto. A raccontare l’emergenza, sulla base degli ultimi dati Inail, è l’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega di Mestre.

 

A descrivere le difficoltà, in un ambiente simile a quello in cui ha trovato la morte martedì Alin Shamiul, cittadino 33enne bengalese, operaio della HotelService di Mestre, sono i lavoratori di una lavanderia industriale di Mira. Nei primi 5 mesi del 2018 sono saliti a 31 i morti sul lavoro, 7 in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Quarantotto i morti, contando anche gli infortuni in itinere, con Venezia in testa. “Il Veneto è ancora terzo sul podio nazionale – sottolinea Mauro Rossato, presidente dell’Osservatorio mestrino -. Non si riesce ad invertire la tendenza. Anzi, la situazione sembra peggiorare mese dopo mese”.

Venezia guida la classifica

“Un vero e proprio bollettino di guerra – sottolinea Rossato –.  A piangere più vittime in occasione di lavoro è Treviso con 7 decessi, seguita da Verona e Vicenza (6), da Venezia (5), Belluno (3), da Padova e Rovigo (2). E i numeri, purtroppo, sconvolgono ancor più considerando anche le morti sul lavoro avvenuti in itinere, cioè durante il percorso verso o dal posto di lavoro, in Veneto: altri 17 decessi da sommare ai 31 in occasione di lavoro. Un terzo delle quali nella sola provincia di Venezia che si trova, con questi numeri, a guidare anche la classifica complessiva della regione tra infortuni in itinere e in occasione di lavoro.

Chi sono

Sono 6 gli stranieri deceduti in occasione di lavoro, e 3 in itinere. Sei anche il numero di donne che hanno perso la vita sul lavoro in Veneto, 5 delle quali coinvolte in un infortunio in itinere. Quarantenni e cinquantenni le vittime più numerose. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento