menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alex Ruffini immortalato con Alice Cooper

Alex Ruffini immortalato con Alice Cooper

È morto Alex Ruffini, fotografo veneziano del grande rock

Nato nel 1968, aveva unito due delle sue grandi passioni, la fotografia e la musica rock, facendone la sua professione. Da tempo era malato, era attivo sul fronte della raccolta fondi per la ricerca sul cancro

Si è spento a 51 anni Alex Ruffini, fotografo di fama internazionale, noto per i suoi scatti alle grandi star del rock mondiale. Da tempo malato di cancro non aveva mai nascosto la malattia e, anzi, aveva messo tutto se stesso nella battaglia per aiutare la ricerca, organizzando eventi e mostre, come "Cancer Drugs & Rock&Roll", titolo della sua esposizione itinerante, diventato negli ultimi tempi, per lui, un vero e proprio motto.

Il cordoglio

Nel corso delle ultime ore sono state moltissime le attestazioni di stima e i messaggi di cordoglio per chi, a modo duo, ha fatto la storia del rock. Non suonando (per quanto se la cavasse alla chitarra), bensì immortalando i grandi del rock. Come i Kiss o Alice Cooper, solo per citarne un paio.

Alex Ruffini

Grande appassionato di disegno e musica, Alex si avvicina alla fotografia ale scuole medie, esercitandosi con una Polaroid, prima di passare ad una reflex. Nel corso della gioventù apprende tutto quello che può dai grandi fotografi internazionali, riuscendo a creare uno stile personale, ed eccellendo nello sviluppo di foto in bianco e nero. Non è un caso che molti artisti abbiano voluto essere immortalati da chi, per alcuni decenni, è stato riconosciuto come uno dei fotografi più rinomati nella scena rock. Le sue collaborazioni, i suoi poster, copertine di cd, i suoi scatti, ne sono la prova tangibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento