menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedie ravvicinate: morto in casa a Mira, malore fatale a Mestre

C.M., 56enne della Riviera, è stato trovato senza vita dai pompieri. Era iperteso. Un 64enne invece ha perso la vita per infarto a San Giuliano

Era sparito dalla circolazione stamattina. Amici e parenti cercavano di contattarlo senza successo. Nessuna risposta al telefono, nemmeno al campanello del suo appartamento. La tragica verità la si è scoperta più tardi. A un certo punto, infatti, sono state allertate le forze dell'ordine.

I pompieri sono entrati nell'abitazione di C.M., 56enne di Mira residente in via delle Mimose, e hanno fatto la tragica scoperta. Una volta forzata la porta d'ingresso i soccorritori hanno trovato il corpo dell'uomo, che soffriva di ipertensione, senza vita. Non sembrerebbero esserci dubbi sul fatto che si sia trattata di una morte naturale.

Non sarebbero stati ravvisati dai carabinieri, intervenuti sul posto, segni di violenza. All'arresto cardiaco potrebbe aver contribuito anche il gran caldo che in questi giorni si è impadronito del Veneziano, assieme a molti altri fattori.

Non è l'unica tragedia che ha costellato martedì il Veneziano. Poche ore più tardi, infatti, al Circolo Canottieri di San Giuliano a Mestre un 64enne è rimasto vittima di un malore improvviso. Inutili i soccorsi dei sanitari del Suem, che al termine delle manovre di rianimazione non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento