Un uomo trovato morto in casa a Mira

Il decesso potrebbe essere collegato all'abuso di droghe. Disposta l'autopsia

I carabinieri di Mira

Un uomo straniero di 47 anni è stato trovato senza vita all'interno di un appartamento a Mira. Le cause del decesso non sono ancora accertate, ma le ipotesi più probabili sono un malore o un crollo collegato all'abuso di stupefacenti: sembra infatti che l'uomo fosse da tempo tossicodipendente e che nell'abitazione siano state rilevate tracce di metadone. Gli investigatori non hanno trovato segni di violenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Autopsia

Sul posto, una volta lanciato l'allarme, sono arrivati gli operatori del 118, che hanno constatato il decesso, oltre al medico legale e alle forze dell'ordine. Il magistrato ha disposto l'autopsia per verificare con precisione le circostanze della morte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

  • Fiori d'arancio in casa Panatta: Adriano sposa la sua Anna a Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento