Un uomo trovato morto in casa per overdose

La tragedia a Campolongo: i familiari hanno sfondato la porta, ma il 43enne era già senza vita

Un uomo di 43 anni è stato trovato senza vita nella casa in cui abitava, a Campolongo Maggiore, intorno alle 13.30 di oggi. La porta era chiusa dall'interno e sono stati i genitori a sfondarla per accedere all'appartamento, probabilmente perché non riuscivano più a mettersi in contatto con il figlio. Lo hanno trovato già senza vita. Accanto al corpo c'erano tracce evidenti che l'uomo si fosse iniettato della droga: una dose di sostanza oppiacea che, con ogni probabilità, è la causa del decesso.

Morto in casa

Il 43enne viveva da solo e i suoi problemi di tossicodipendenza erano noti. I carabinieri, intervenuti sul posto su segnalazione della famiglia, hanno escluso la presenza di altre persone nell'alloggio al momento del decesso. Date le circostanze, quindi, gli investigatori propendono per l'ipotesi dell'overdose. Sarà l'autopsia, comunque, a dare tutte le risposte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Scorzè: camionista investito e ucciso nella notte

  • Schianto fra macchine, due conducenti rimasti incastrati al posto guida

  • Truffatore online per anni, lo vanno a prendere nel suo appartamento

  • Referendum per la separazione di Venezia e Mestre: l'affluenza si ferma al 21,73%

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Scoperta a rubare vestiti, aggredisce il direttore e gli punta le forbici in faccia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento