menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cannaregio

Cannaregio

Cannaregio, trovato morto in casa a 48 anni

Si è spento Cristiano Dal Borgo, veneziano. Viveva vicino a campo del Ghetto con la sorella. Sul posto la polizia per i rilievi. Sul web l'affetto e i ricordi di amici e conoscenti

È stato trovato senza vita nell'appartamento in cui viveva con la sorella. Troppo tardi per un intervento dei soccorsi. Si è spento nella mattinata di giovedì Cristiano Dal Borgo, classe 1969, veneziano residente in zona campo del Ghetto, a Cannaregio. Sulle cause del decesso sono in corso le indagini della polizia, giunta nell'abitazione in seguito alla segnalazione. La notizia si è rapidamente diffusa nel capoluogo, lasciando nella costernazione amici e conoscenti.

Tra i primi a esprimere il dolore per l'accaduto c'è Matteo Secchi, amico di una vita: "L’ho visto l'ultima volta circa un mese fa - racconta - Abbiamo condiviso tante esperienze. Da giovane è stato una promessa del calcio, mi ha trasmesso la passione per il Milan. Infatti al funerale sarà seppellito con una bandiera rossonera, glielo devo".

Cristiano aveva viaggiato parecchio, soprattutto in passato, coniugando negli spostamenti la sua passione per la musica: "È stato in Inghilterra ai tempi della New Wave - ricorda Matteo - Ai tempi di Motorhead, Saxon e Iron Maiden. Amava la musica, amava in particolare Jimi Hendrix". Per molti anni Cristiano ha abitato a Tenerife (dove aveva imparato lo spagnolo) anche insieme alla madre, che vive lì tuttora. Lui invece era tornato nella sua Venezia, dove dava una mano in un negozio di articoli in vetro in Lista di Spagna. Seguiva pure la Reyer: chissà che lo scudetto conquistato martedì gli abbia regalato degli ultimi momenti di gioia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento