Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

Brianese, ha convissuto per tutta la vita con una malattia rara al fegato che lo ha portato alla cirrosi. Negli ultimi tempi era stato sottoposto ad un doppio trapianto

I due trapianti a cui era stato sottoposto in poche ore non sono bastati.  È morto a 29 anni Damiano Caravello, consigliere comunale di Noale residente a Briana. Da alcuni mesi le sue condizioni di salute non erano più buone, a causa di una malattia epatica rara per la quale a soli 3 mesi era stato sottoposto a un'operazione chirurgica, che gli aveva comunque permesso di condurre la propria vita in modo normale. Quella stessa malattia lo aveva portato alla soglia dei 30 anni alla cirrosi epatica.

Damiano aveva raccontato anche attraverso i social il suo calvario, dall'aggravamento dei problemi di salute agli esami che lo hanno portato ad essere inserito nella lista trapianti. Un'attesa che avrebbe dovuto essere lunga ma il peggioramento delle sue condizioni ne ha accelerato inesorabilmente i tempi. I medici dell'ospedale di Padova che lo avevano in cura un mese fa lo hanno fatto salire nella lista delle priorità e il 13 luglio è stato sottoposto ad un primo intervento, cui sono seguite delle complicazioni irrisolvibili, come aveva spiegato a mezzo social il fratello Francesco. A quel punto si è reso necessario un nuovo trapianto di fegato, arrivato in tempo, ma che purtroppo non è bastato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cordoglio

«A volte accadono eventi ai quali non si è preparati e ai quali non si vuol credere. - commenta l'amministrazione comunale di Noale - Nonostante una salute difficile e una situazione complicata eravamo tutti convinti che alla fine Damiano ce l’avrebbe fatta.  La sua serenità era contagiosa, così come il suo ottimismo. Aveva molte idee per la sua Città e per la sua frazione, Briana, ed era appena entrato in Consiglio comunale convinto di poter fare politica seria e responsabile, ma il tempo è stato veramente poco. Vogliamo qui esprimere un pensiero di vicinanza alla famiglia di Damiano assieme alla tristezza e allo sgomento del sindaco, della Giunta, di tutto il Consiglio comunale e di tutta la cittadinanza. Faremo tesoro della testimonianza di Damiano per continuare, anche a suo nome, il servizio alla nostra città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento