Cronaca

Venezia in lutto: è morto a 71 anni Domenico D'Orfeo, titolare della trattoria "Poste Vecie"

Per tutti Mimmo, era molto noto in città. Fino al 1993 aveva gestito un locale in Terà San Leonardo. I funerali si terranno domani presso la parrocchia Beata Vergine Addolorata

Venezia in lutto per la morte di Domenico D'Orfeo, 71enne titolare dell'antica trattoria Poste Vecie a Rialto Mercato. Molto conosciuto in città, è mancato per una malattia che negli ultimi mesi è progredita in modo veloce e aggressivo.

Per tutti Mimmo, era nato a Borrello, in provincia di Chieti, e dall'età di 14 anni aveva cominciato il suo tour in giro per l'Italia, lavorando in ristoranti a Roma, Capri e Venezia, in particolare ai Do Forni e Ai Leoncini a San Marco. In laguna doveva fermarsi per una semplice stagione lavorativa, ma si innamora di Wilma, che diventerà la sua futura moglie, e decide di mettere radici in Veneto.

Alla fine degli anni '70 decide quindi di mettersi in proprio e rileva un bar in Rio Terà San Leonardo, che trasformerà poi negli anni '80 nella Pizzeria da Mimmo, che porta tutt'ora il suo nome. Nel 1993 vende il suo primo locale e rileva il ristorante Poste Vecie, gestito dal 2013 dai figli Fabio e Diego.

I funerali

«Era un gran lavoratore e un uomo pieno di valori, - ricordano i figli - innamorato di sua moglie Wilma». I funerali saranno celebrati domani, mercoledì 16 dicembre, presso la parrocchia della Beata Vergine Addolorata in via Servi di Maria a Mestre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia in lutto: è morto a 71 anni Domenico D'Orfeo, titolare della trattoria "Poste Vecie"

VeneziaToday è in caricamento