menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato senza vita a fianco della sua bici, morto architetto di Noale

Enrico Giacetti era molto conosciuto in paese, ma anche nella vicina Robegano, dove aveva studiato. Sarà disposta l'autopsia per capire le cause della morte improvvisa

L'allarme è stato lanciato da alcuni passanti che l'hanno visto riverso a terra, senza vita. Solo l'autopsia potrà stabilire quali siano state le cause della morte di Enrico Giacetti, architetto noalese di 46 anni trovato morto nella notte tra mercoledì e giovedì a Scorzè. A fianco della sua bicicletta, che usava abitualmente per spostarsi in città. Stava rientrando con ogni probabilità a casa, poi la tragedia. Non si sa se per cause naturali o in conseguenza a un incidente stradale: sul suo corpo, comunque, non ci sarebbero tracce di alcun tipo di aggressione. La notizia è riportata dai quotidiani locali.

Conosciuto in paese

I passanti che l'hanno trovato riverso al suolo, in via Cercariolo, hanno subito chiamato il 118, ma l'intervento dei sanitari del Suem non è servito a nulla. L'uomo era già morto. Sul posto anche i carabinieri locali. Architetto d'interni molto conosciuto, era originario di Noale ed era noto anche a Robegano, dove aveva frequentato le scuole e si era creato la cerchia di amici. Non sono ancora state stabilite le date per le esequie, in attesa dell'autopsia sul corpo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento