menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sconcerto a Caselle: è morto Federico Niero. All'origine del decesso un malore in camion

Si trovava a Norimberga con il suo tir per una consegna di rito. Ha lottato una settimana per sopravvivere, ma alla fine non ce l'ha fatta. Noto in città, era molto attivo nel volontariato

Dolore e sconcerto a caselle per la morte di Federico Niero, per tutti semplicemente "Ico". Come riportano i quotidiani locali, l'uomo, 59enne molto attivo nel volontariato e conosciuto da tutti in paese, ha lottato per una settimana tra la vita e la morte, ma alla fine non ce l'ha fatta.

È deceduto all'ospedale di Norimberga. Federico faceva il camionista e macinava centinaia di migliaia di chilometri ogni anno. La scorsa settimana si trovava nella città tedesca per una consegna di rito, ma da quell'ultimo viaggio non era più tornato. Il giorno dopo la consegna doveva incontrare un amico, anch'egli trasportatore, ma al telefono non rispondeva, neanche a distanza di ore. E da lì è scattato l'allarme. L'uomo ha provato a contattare la ditta che attendeva il carico, che non aveva ancora ricevuto la consegna.

Sono partite quindi le ricerche, con il tir ritrovato in un'area di sosta, in un parcheggio poco fuori la città di Norimberga. Sul posto il collega ha individuato il grosso mezzo, con Federico dentro, accasciato. Con ogni probabilità si era addormentato la notte, senza però risvegliarsi. Forse un malore. Trasportato in fin di vita al pronto soccorso, ha lottato fino a sabato, quando è spirato. Al suo capezzale la propria famiglia, nonché i fratelli. I funerali non sono ancora stati fissati, e si conoscerà la data solo dopo il rimpatrio della salma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento