rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Dorsoduro

Morto Franco Tonolo: patron dell’istituzione veneziana in torte, creme e pasticceria

Si è spento nella notte un simbolo di Venezia, gestore di una delle botteghe più amate. Classe 1936, ha iniziato l'attività oltre 50 anni fa, diventando punto di riferimento per la città

Un simbolo per la città di Venezia Franco Tonolo dell’omonima pasticceria a Dorsoduro, apprezzata da residenti, studenti e ormai anche dai turisti. L’artigiano è morto la notte tra martedì e mercoledì. Ne hanno dato annuncio la famiglia e le associazioni di categoria, strette attorno al dolore dei parenti. Un lutto per la città lagunare che con Tonolo perde un altro simbolo della venezianità e del commercio cittadino. La pasticceria è una delle più frequentate di Venezia. Irresistibili, già a guardarli dalle vetrine i pasticcini, le creme, le paste e i semifreddi. Il laboratorio è rinomato per le torte, i dolci tipici veneziani e quelli tradizionali delle feste, come panettoni e colombe. Tutti dolciumi rigorosamente fatti a mano, inclusi pizzette e salati dell’aperitivo serale.

Fece scalpore la notizia apparsa sui giornali qualche anno fa, dell’imminente vendita della pasticceria con cessione a probabili acquirenti di nazionalità cinese. Il tam tam si sparse ovunque, in città e in terraferma, generando stupore e rammarico fra i clienti. Una transazione subito smentita sulla pagina Facebook della pasticceria, che all’epoca chiese ai simpatizzanti di diffondere quanto più possibilmente l'informazione, al fine di allontanare ufficialmente ogni dubbio in proposito.

E’ scomparso a 80 anni, Franco Tonolo, lasciando un vuoto doloroso nella famiglia e fra i collaboratori dell'attività, e un ricordo indelebile in quanti abbiano conosciuto e assaggiato le sue creazioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto Franco Tonolo: patron dell’istituzione veneziana in torte, creme e pasticceria

VeneziaToday è in caricamento