Venezia perde uno dei cantori migliori: addio a Giorgio e alla sua maestria nella fotografia

Il fotografo è spirato dopo un lungo ricovero a Venezia. Mazzega, 63 anni, aveva fondato l'agenzia Interpress. Lo piangono tanti colleghi che con lui hanno condiviso cronaca ed eventi

Chissà quante altre storie avrebbe raccontato, filtrandole attraverso l'obbiettivo della sua macchina fotografica. Venezia perde uno tra i suoi migliori cantori, capace di cogliere le magnificenze come le peggiori nefandezze di una città che è un romanzo vivente. Giorgio Mazzega, 63 anni, noto fotografo che ha fondato negli anni che furono l'agenzia forografica "InterPress" è spirato nella notte tra giovedì e venerdì dopo un lungo ricovero.

Veneziano doc

Veneziano doc, residente a Santa Croce assieme alla moglie, ha vissuto da protagonista l'evoluzione del mestiere collaborando con quotidiani e agenzie di stampa: con la predilezione per la cronaca, conosceva ogni calle e rio di Venezia, raccogliendo negli anni un bagaglio incredibile di esperienze vissute in prima persona assieme alle sue fidate macchine fotografiche.

Il cordoglio dei colleghi

In queste ore sono in tanti tra giornalisti e colleghi fotografi a ricordare Giorgio Mazzega, che ha lasciato un segno profondo anche tra chi è stato immortalato dalui per i più svariati motivi in questi anni, consapevole che a volte i protagonisti sono dietro la macchina fotografica o la cinepresa, non davanti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • Acqua alta fino a 145 centimetri, bollettino aggiornato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento