menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Miani

Luca Miani

Morto il giornalista Luca Miani, cordoglio della stampa e delle istituzioni

È mancato mercoledì all'affetto dei suoi cari

È morto mercoledì il giornalista del Gazzettino Luca Miani. Ne hanno dato annuncio la famiglia e i colleghi e si sono uniti al dolore dei parenti le istituzioni, il sindacato dei giornalisti e il sindaco Luigi Brugnaro.

Luca Miani aveva compiuto 59 anni l’estate scorsa. Professionista dal 1990, aveva iniziato a occuparsi di sport già alla fine degli anni 70. Appassionato di tante discipline, era conosciuto soprattutto per aver seguito il Venezia calcio per il Gazzettino, giornale del quale nella redazione di Mestre era responsabile dello sport di tutta la provincia.

Il cordoglio

«Le parole sono insufficienti a descrivere il dolore e la costernazione. Il Sindacato giornalisti Veneto e l’Assostampa veneziana, di cui era fiduciario, piangono un caro amico ancor prima di un collega. È con immensa tristezza che dobbiamo salutare Luca Miani. La notizia della sua morte è giunta questa sera, mercoledì 23 ottobre: a strapparlo all’affetto di tutti noi è stata la malattia di cui Luca non ha mai voluto parlare, quella malattia che, nonostante le cure e la caparbietà con cui l’ha affrontata, non gli ha purtroppo dato scampo». «Un ottimo giornalista sportivo e un grande veneziano. A nome mio e di tutta la città voglio esprimere le più sentite condoglianze alla famiglia e a tutta la redazione. Tutto lo sport veneziano piange un amico». Luca lascia la moglie Francesca e l’adorata piccola Camilla a cui ci stringiamo forte. Mancherà a tutti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento