menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colto da infarto mentre riposava, lascia moglie e figlio di 9 anni

Giuseppe Roma, 45enne di Olmo, non aveva patologie cardiache e godeva di ottima forma. Le esequie sono previste giovedì pomeriggio alle 15

Stroncato da un infarto, nel sonno. Come riporta il Gazzettino è la triste sorte capitata a Giuseppe Roma, padre di famiglia 45enne, residente a Olmo, in via Frassinelli. Un destino crudele per un uomo conosciuto in paese e molto apprezzato da tutti, che lascia un figlio, Emmanuel, di 9 anni e la moglie, vicepreside dell'istituto Matteotti di Maerne.

Lunedì aveva una banale febbre, probabilmente un'influenza, e si è messo a riposare attorno alle 11 del mattino, ma quando la moglie, tornata da scuola, l'ha chiamato per il pranzo, non ha accennato a rispondere. La donna ha provato subito a rianimarlo, ma sono stati dei tentativi vani, come quelli dei sanitari del Suem di Mirano, che non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo per un arresto cardiaco.

Una tragedia che non ha spiegazione: Giuseppe, infatti, non soffriva di alcuna patologia cardiaca ed era in ottima forma. Prima di morire stava costruendo una nuova casa per la famiglia, a Maerne. Ma la sorte ha voluto strapparlo all'affetto dei propri familiari. La moglie, in lacrime, ha spiegato come fosse solare, esuberante, sempre pieno di vita e di idee. I funerali dell'uomo, che lascia anche i due anziani genitori, saranno celebrati giovedì pomeriggio alle 15, nella chiesa di Olmo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento