rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Cronaca Concordia Sagittaria

Il sorriso del piccolo Leonardo spento da un male incurabile a 9 anni

È morto stamattina all'ospedale di Padova tra le braccia della mamma Valentina

«È stato un guerriero». A nove anni, dopo la diagnosi di tumore al cervello a novembre scorso, il piccolo Leonardo, figlio del dirigente calcistico della Julia Sagittaria di Concordia Giorgio Rizzetto, ha affrontato la malattia con coraggio. «Mai un lamento. Ha combattuto, sperato e pregato», racconta il papà. Questa mattina, venerdì 27 maggio, alle 6.15 è morto all'ospedale di Padova tra le braccia della mamma Valentina, dopo 6 mesi di cure e terapie.

«Era un bambino allegro, amava il calcio che era il suo sogno, era sveglio e riflessivo», dice il papà. Il referto era arrivato per la famiglia come un fulmine a ciel sereno, perchè Leonardo era sempre stato bene. Frequenatava la quarta elementare alla scuola primaria Rita Levi-Montalcini di Concordia Sagittaria. «Era vivace ma anche profondo, amava vivere all'aria aperta e godere dei momenti di raccoglimento nella preghiera - ricorda Giorgio Rizzetto - Giocava con i Pulcini del Concordia». La perdita del piccolo Leonardo ha sconvolto la comunità e sulla pagina Facebook della Julia Sagittaria è apparso un post di vicinanza al dramma della famiglia. «Non ci sono parole per descrivere quanto accaduto. Un forte abbraccio al fratello Riccardo, al papà Giorgio nostro dirigente e alla mamma Valentina». I funerali saranno lunedì alle 16 alla Cattedrale di Santo Stefano a Concordia Sagittaria e domenica alle 19.30 verrà recitato il rosario. La famiglia ha chiesto al posto dei fiori offerte alla Fondazione Heal che sostiene la ricerca sui tumori cerebrali infantili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sorriso del piccolo Leonardo spento da un male incurabile a 9 anni

VeneziaToday è in caricamento