Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Michele, morto per un tragico incidente a 23 anni: «Era un ragazzo fuori dal comune»

Il ricordo dell'ex allenatore di boxe e dei suoi compagni. Il giovane ha perso la vita dopo essersi scontrato contro un'automobile nel pomeriggio di venerdì

«Era un ragazzo fuori dal comune, gentile, educato, umile». Il ricordo è di Nicola Fontolan, ex allenatore di boxe di Michele Scarpa, 23enne morto tragicamente oggi dopo un incidente a Cavanella d'Adige (Chioggia). «Per molti anni aveva combattuto sul ring insieme alla Boxe Cavarzere Chioggia. Si era sempre distinto: si allenava a testa bassa, era un pugile molto tecnico - spiega Fontolan -. Al termine dell'ultimo incontro, nel 2018, giudici e arbitri gli avevano fatto i complimenti».

Qualche tempo dopo, Michele aveva dovuto interrompere la sua passione, era andato a lavorare insieme al papà nel ristorante di famiglia, in Darsena. La voglia di tornare sul ring, a fine 2019, lo aveva fatto rientrare in palestra ma, poi, causa covid, tutto si era fermato. La sua morte «è stato un fulmine a ciel sereno», dicono gli ex compagni di boxe.

Michele è morto oggi, mentre percorreva la statale Romea in sella alla sua motocicletta. Le dinamiche sono ancora in corso di accertamento, sembra che fosse in fase di sorpasso e stesse correndo a velocità sostenuta, poi l'impatto con un'automobile che stava svoltando a sinistra. Il ragazzo è finito contro il guard rail, un impatto violentissimo, che non gli ha lasciato scampo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michele, morto per un tragico incidente a 23 anni: «Era un ragazzo fuori dal comune»

VeneziaToday è in caricamento