Cronaca

È morto Lucio Terrin, storico militante della sinistra di Mira

Originario di Camponogara, è mancato all'ospedale di Dolo a 71 anni nel pomeriggio di sabato

Lucio Terrin, foto da Facebook

È morto Lucio Terrin storico militante della sinistra di Mira. Ha lasciato un vuoto in tutti i compagni di partito (Ds, Pd e Articolo Uno) che hanno dato la notizia della scomparsa, nel pomeriggio di sabato. Lucio Terrin, originario di Camponogara, è mancato all'ospedale di Dolo a 71 anni, dove aveva trascorso l'ultimo mese circa in terapia intensiva, intubato per le conseguenze della polmonite causata dal Covid.

Negli ultimi giorni si era anche negativizzato. Ma il suo fisico provato non ha retto. Prima della rianimazione sembrava dare buone speranze, anche perché riusciva a tenersi in contatto con i figli, la moglie Annalisa, i nipoti e gli amici. Poi si è aggravato ed è stato intubato. Si era ammalato a dicembre e con lui la moglie. Lei ne è uscita ed è tornata a casa. Lucio invece è peggiorato. Diventato nonno da poco per la seconda volta, di un nipote avuto dal figlio trasferito a Milano, era andato a conoscerlo in autunno. Presente e attivo, sempre in prima linea nell'organizzazione delle feste dell'unità e anche nelle fila del sindacato dei pensionati Spi Cgil. È stato rappresentante dei soci della Coop di Mira. Per anni aveva fatto il centralinista all'ospedale Civile di Venezia. «Un caro compagno, serio», lo ha ricordato l'ex vicesindaco di Venezia Michele Mognato. Tanti i messaggi di cordoglio. «Una notizia che mi riempie di tristezza», dice Irene Salieri segretaria di Articolo Uno. «Non ci diamo pace - afferma l'amico di sempre Guerrino Palmarini - era lui ad assicurare il posto migliore in campagna elettorale: alle 6 del mattino aveva già allestito il gazebo in piazza». Condoglianze dall'amministrazione comunale e dal sindaco Marco Dori alla famiglia e alle tante persone che gli hanno voluto bene.

«Con dolore abbiamo appreso della scomparsa di Lucio da sempre una della colonne della sinistra della Riviera del Brenta. Incarnava l’esperienza della militanza a tutto tondo. Iscritto al Pc poi al Pds Ds e al Pd, tra i primi ad iscriversi ad Articolo Uno a Mira era iscritto all’Anpi (Associazione nazionale partigiani d'Italia), infaticabile organizzatore e collaboratore di tutti gli eventi della sinistra a Mira. È stato anche volontario di Emergency. Gentile, sempre col sorriso, instancabile: il primo ad arrivare ai banchetti, l’ultimo ad andare via. Siamo vicini alla moglie Annalisa, ai figli Carlo e Riccardo, a tutta la sua famiglia per la perdita di Lucio, la cui figura deve rimanere salda nei nostri cuori», ha scritto il segretario regionale di Articolo Uno Gabriele Scaramuzza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Lucio Terrin, storico militante della sinistra di Mira

VeneziaToday è in caricamento