Malore fatale a bordo di un peschereccio, morto un 57enne

Allarme lanciato stamattina alle 7. I soccorsi della guardia costiera si sono precipitati sul posto, al largo di Duna Verde, ma non c'è stato niente da fare

Si sarebbe sentito male durante un'uscita di pesca, stamattina presto, e si è accasciato perdendo i sensi. È morto così Franco Gusso, di 57 anni, caorlotto, mentre si trovava a bordo del suo motopesca "Eleonora", 3 miglia al largo della costa di Duna Verde. È stato l'altro membro dell'equipaggio, un compaesano, a lanciare l'allarme. Con le reti in acqua, impossibilitato a muovere la piccola imbarcazione, ha tentato di praticare le prime manovre di soccorso al 57enne, seguendo le indicazioni fornite al telefono dal 118. Intanto sul punto della segnalazione si sono precipitati i mezzi della guardia costiera.

I soccorsi

In pochi minuti sono arrivate la motovedetta di soccorso CP833 del Comando di Venezia e il battello pneumatico GCA03 dell’ufficio circondariale marittimo di Caorle, entrambe con a bordo il personale sanitario. Presente anche un'altra unità da pesca, che si trovava nelle vicinanze, a cui era stato chiesto aiuto. I sanitari del 118 sono saliti a bordo della "Eleonora" ma, dopo vari tentativi di rianimazione cardiopolmonare, non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo. L’Autorità giudiziaria di Pordenone, informata dell’evento, ha disposto il trasporto della salma nel porto di Caorle, a disposizione del medico legale per i primi accertamenti del caso. Sarà il pm a decidere su un'eventuale autopsia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento