Pescatore morto folgorato a Caorle

Il corpo di un settantenne è stato trovato nei pressi di un canale a Brussa: i soccorritori hanno solo potuto constatarne il decesso

L'area dell'intervento (foto vigili del fuoco)

È stata quasi certamente una scarica elettrica a causare la morte di Alcide Geretto, 70 anni, che lunedì mattina stava trascorrendo qualche ora pescando nella zona Brussa a Dosetto di Caorle. Vigili del fuoco e personale del 118 sono intervenuti intorno alle 15, trovando il corpo dell'uomo ormai senza vita. Stando alle ricostruzioni, sarebbe rimasto folgorato dopo aver toccato con una canna da pesca i fili della media tensione. La forte scossa ricevuta non gli ha lasciato scampo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soccorsi

La tragedia è avvenuta nei pressi del canale Baseleghe, non distante dal confine con il territorio di San Michele al Tagliamento. In quel momento Geretto, che era residente a Concordia Sagittaria, si trovava da solo. Solo più tardi un passante, notando il corpo, ha lanciato l'allarme. I carabinieri hanno svolto gli accertamenti di rito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento