Dopo una lunga malattia si è spento il dottor Boatto, fu assessore a San Donà di Piave

Molto apprezzato in città, era orgoglioso di aver donato alla città un asilo nido durante il suo assessorato. Il ricordo commosso del sindaco: "Ci ha sempre messo grande impegno"

Medico stimato e assessore, era molto noto in paese. Si è spento a soli 64 anni, dopo aver lottato con una lunga malattia, Renato Boatto, professionista apprezzato in città per le proprie competenze, l'impegno e la propria umanità. La sua scomparsa ha destato inevitabilmente un profondo cordoglio in tutta la comunità, compresi i pazienti che avevano sempre trovato, in lui, un vero e proprio punto di riferimento.

L'impegno per realizzare l'asilo nido in città

"Una delle cose di cui andava più orgoglioso era la realizzazione, durante il suo assessorato, dell’asilo nido - ha ricordato il sindaco Andrea Cereser - Ovviamente la maggior parte dei genitori dei bimbi che frequentano oggi quell’asilo non può saperlo. Perciò mi fa piacere ricordare loro, e a tutti i sandonatesi, questo particolare. Con il dottor Boatto abbiamo avuto modo di conoscerci stando per cinque anni nello stesso gruppo consiliare. L’elemento più evidente, in questo momento, è l’unanimità del cordoglio, assolutamente bipartisan, a sottolineare ancora una volta che l’impegno personale e la coscienza del proprio ruolo di amministratore vanno oltre la naturale divisione politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 10 gennaio 2021, le previsioni segno per segno

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

Torna su
VeneziaToday è in caricamento