menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vittima di un malore in acqua, trevigiano perde la vita a Caorle

La tragedia alle 13 di lunedì in località Falconera. Un 55enne di Godega di Sant'Urbano portato fuori dal mare senza sensi. Inutili i soccorsi

Tragedia lunedì pomeriggio a Caole, in località Falconera. Un 55enne residente a Godega di Sant'Urbano, nel Trevigiano, D.B. verso le 13 ha perso la vita dopo essere stato colpito da un probabile malore. L'uomo è purtroppo andato in arresto cardiaco e i soccorsi dei bagnini e del 118 si sono rivelati del tutto inutili. 

Allertato da alcune bagnanti il Consorzio Arenili è intervenuto con il proprio personale. Sia con gli assistenti ai bagnanti, sia con il personale infermieristico. Subito due bagnini si sono lanciati in acqua per il recupero dell'uomo, già in stato di incoscienza. Sono state applicate le azioni previste da protocollo, con respirazione bocca a bocca e applicazione del defibrillatore, oltre al massaggio cardiaco, durato circa 30 minuti. 

Le manovre rianimatorie sono continuate anche con l'arrivo dei sanitari del 118, che sono atterrati con l'elicottero del Suem da Treviso. Tutti gli sforzi si sono purtroppo rivelati inutili. Sul posto per ricostruire l'accaduto la capitaneria di porto e i carabinieri della stazione locale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento