menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato cadavere a Campolongo Maggiore nelle acque del Brenta

Un corpo è stato rinvenuto domenica mattina incastrato tra la vegetazione. Apparterrebbe ad un uomo. In corso gli accertamenti

Un corpo è stato rinvenuto domenica mattina, intorno alle 12, a Campolongo Maggiore, lungo l'argine del Brenta. Il cadavere, trovato in acqua, era rimasto incastrato tra la vegetazione. Sul posto sono intervenuti i sommozzatori dei vigili del fuoco, per riportare la salma in superficie, e i carabinieri. La vittima non aveva con sé documenti, e le condizioni in cui è stata trovata non agevolano il riconoscimento. Da una prima analisi, il decesso sembrerebbe essere sopravvenuto da qualche giorno.

La permanenza in acqua e la corrente che lo ha trasportato hanno reso irriconoscibile il corpo, in stato di decomposizione. Si tratterebbe di un uomo. L'età ancora non è stata stabilita, ma si escluderebbe possa trattarsi di un giovane. Sul corpo non ci sarebbero segni di violenza, con tutta probabilità la morte sarebbe sopraggiunta per annegamento. Prima di raggiungere le sponde di Campolongo, il cadavere potrebbe avere viaggiato a lungo. Sono in corso gli accertamenti per dare un nome alla salma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento