menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I russi a Venezia, avanti col Protocollo: "Parco aeronautico per il rilancio del settore"

Incontro a Ca' Farsetti alla presenza del sindaco Brugnaro, in occasione dei Moscow Days. Delegazioni "a braccetto" per la gestione delle due città, all'insegna delle buone pratiche

Continuano le prove di collaborazione, approfittando degli impegni ufficiali. Si inaugurano lunedì a Venezia i Moskow Days, che la Città di Mosca organizza da anni per far meglio conoscere la capitale all'estero e che quest'anno coinvolgerà anche Bolzano, Milano e Genova, proponendo una serie di appuntamenti e manifestazioni, dedicati a business, turismo, cultura e spettacolo.

AVANTI COL PROTOCOLLO

Ad accogliere lunedì mattina a Ca' Farsetti la nutrita delegazione moscovita il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro. Dall'incontro, che si è svolto in un clima estremamente cordiale, è emersa una piena condivisione di vedute, che verrà concretizzata in un Protocollo d'intesa triennale tra le due città. Pronto entro la fine dell'anno, il documento fungerà da quadro di riferimento per lo sviluppo di azioni puntuali da realizzarsi in diversi settori, dallo sviluppo economico alla gestione del patrimonio artistico, dalla cultura allo sport.

UNA COLLABORAZIONE BILATERALE

"Lo sport è una forma di cultura e unisce i popoli - ha esordito il primo cittadino di Venezia - Noi riteniamo importante investire in entrambi i settori, puntando in particolare a creare opportunità per i giovani. Ma l'essenziale per noi qui oggi è la definizione dei contenuti del Protocollo che andremo a firmare: è un atto che sancisce una collaborazione bilaterale sulla gestione delle città e sulle buone pratiche che tra queste possono svilupparsi. Così il rapporto diventa diretto, si accorciano i tempi, si trattano grandi temi, come ad esempio quello della risorsa dell'acqua o dei fenomeni migratori, partendo però dalla nostra quotidianità".

SETTORE AERONAUTICO, PARCO PER IL RILANCIO

Il sindaco ha colto l'occasione per invitare a Venezia, al prossimo Forum internazionale “Mille città, milioni di cittadini: un progetto per il nostro futuro”, che ogni anno il Comune organizza a settembre, il suo collega moscovita, affinché possa portare la propria esperienza al tavolo di discussione. Riferendosi poi all'embargo imposto alla Russia, il primo cittadino ha ribadito la sua contrarietà: "Se i rapporti tra le nostre città andranno bene, sarà un esempio concreto per dimostrare che la via delle sanzioni non paga". E per portare un paio di esempi concreti, il sindaco Brugnaro ha voluto ricordare la questione della Superjet International, riportando l'idea condivisa con il viceministro russo di creare un parco tecnologico aeronautico, per il rilancio del settore, che è fuori dall'embargo. Di fondamentale  importanza è la promozione del vetro di Murano a Mosca: "Aiutateci a far conoscere questa eccellenza. E potremmo creare d'altra parte occasioni per artisti russi di realizzare nelle nostre fornaci loro opere".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Grave incidente tra mezzi pesanti in A4: un morto

  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

  • Cronaca

    Un grande parcheggio scambiatore nell'area X-site a Jesolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento