menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Mose è attivo: barriere alzate nella notte. Zaia: «La gestione vada al sindaco di Venezia»

Ieri il meteo ha messo in scacco il sistema di paratoie a protezione di Venezia. Le previsioni di massima si sono rivelate sbagliate di 13 centimetri, e la città è finita sott'acqua

Sono iniziate alle 3 della notte le operazioni di innalzamento delle paratoie del Mose, in vista di un picco di acqua alta previsto a 125-130 centimetri per le 9.30 di questa mattina a Venezia. Stavolta, quindi, la città resterà all'asciutto.

Ieri il meteo ha messo sotto scacco il Mose, facendo finire Venezia sono 138 centimetri di acqua. È bastata una rapida evoluzione in negativo delle condizioni meteorologiche, con forti venti di scirocco e il mare non in grado di ricevere la spinta della laguna per lo scarico a valle dei fiumi ingrossati dalla pioggia, per buttare al vento le performance delle paratoie da ottobre a oggi. Da una previsione previsto di 125 centimetri, si è arrivati nel pomeriggio a un livello eccezionale superiore di 13 centimetri ai calcoli dei tecnici.

Ieri il sindaco Luigi Brugnaro aveva invocato una revisione della procedura di attivazione delle barriere mobili. «C’è stato un aumento della marea a causa di fattori contingenti. - aveva spiegato - Il vento dalla Croazia è cresciuto molto, non era previsto. Per attivare il Mose ci vuole più tempo. Probabilmente va rivista la cabina di regia, dobbiamo essere più reattivi se le previsioni peggiorano e servono protocolli più rapidi. Siamo tutti operativi e seguiamo l'evolversi della situazione. Stiamo lavorando per attivare il Mose stanotte in previsione del picco di domani».

«Dare competenze sul Mose al sindaco»

Intervenendo a Cartabianca su RaiTre ieri sera, il presidente del Veneto Luca Zaia ha detto la sua in merito al mancato innalzamento delle paratoie. «Quella del Mose è una partita distante dalla Regione, bisogna riportare queste competenze in capo a sindaco di Venezia. È l'autorità che vede la Laguna, la conosce».

Previsioni di marea alle 6.30 di oggi

bollettino_grafico-12-47

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento