menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Le cerniere del Mose sono da sostituire", già rovinate dopo tre anni e mezzo sott'acqua

Il sopralluogo dei tecnici conferma che steli e tensionatori a Treporti sono soggetti a pesanti corrosioni, in anticipo sul previsto. Andranno cambiati con altri in materiali diversi

L'acqua non perdona e corrode le strutture del Mose. Tanto che, dopo circa tre anni e mezzo dalla posa delle prime paratorie, le cerniere nella zona di Treporti (bocca di porto del Lido) sarebbero già da sostituire. Le criticità, come riporta La Nuova Venezia, si presentano in particolare su steli e tensionatori, e sono state confermate dopo il sopralluogo di tre periti incaricati dal provveditorato alle opere pubbliche (ex magistrato alle acque).

I pezzi, secondo quanto appurato dalla commissione tecnica, andranno cambiati con altri fatti di nuovi materiali, gli stessi utilizzati a Malamocco e Chioggia. Resta invece da decidere quando eseguire l'intervento, ovvero se procedere già nei prossimi giorni con il trasporto dei cassoni in Arsenale per la manutenzione oppure se aspettare. Anche perché le cerniere, in teoria, sono fatte per durare fra i 30 e i 40 anni.

Il sistema di dighe mobili resta dunque sotto stretto controllo. Il monitoraggio prevede anche un sistema di telecamere che permette di conoscere in tempo reale lo stato di corrosione degli anodi e dell'intero apparato. Anche perché i problemi non mancano: l'anno scorso c'era stato il caso del cassone esploso a Chioggia, seguito dall'allagamento delle paratoie e i danni alla porta della conca di navigazione a Malamocco. E poi le difficoltà registrate nel corso della movimentazione delle paratorie a causa della presenza imprevista di sedimenti e relitti. Nonché il crollo della lunata del Lido pochi giorni dopo il collaudo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento