rotate-mobile
Cronaca Chioggia

Mose: giù le barriere a Chioggia per far defluire acqua in mare

Secondo il sindaco saranno abbassate per un paio d'ore. Gli ingegneri si riservano di valutare la situazione e non escludono tempi più lunghi

Il Mose resterà sollevato fino all'una della notte tra martedì e mercoledì, ma alle 13.40 di oggi sono state abbassate temporaneamente le barriere alla bocca di porto di Chioggia. Come spiegano gli ingegneri al lavoro sul sistema di paratoie mobili, si tratta di un'operazione necessaria per svuotare di un po' d'acqua la laguna, che si riverserà in mare.

Il sindaco di Chioggia, Mauro Armelao, nel sottolineare che la navigazione resterà interdetta nel corso delle operazioni, ha annunciato che le dighe rimarranno giù per un paio d'ore. I tecnici, ad ogni modo, si riservano di valutare la situazione, e non escludono che la procedura possa richiedere più tempo. Il primo cittadino, annunciando l'intervento, ha rassicurato i cittadini: «Questo abbassamento non causerà il fenomeno dell'acqua alta in centro storico».

Il Mose supera il test dell'acqua alta eccezionale

Come detto, l'intero sistema di paratoie mobili resterà sollevato fino all'una di mercoledì notte, fatta salva la momentanea eccezione alla bocca di porto di Chioggia. L'ufficio maree del Comune di Venezia ha annunciato che sarà nuovamente alzato alle 6.30, in vista di un nuovo picco di marea eccezionale (ne abbiamo parlato in un articolo a parte).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mose: giù le barriere a Chioggia per far defluire acqua in mare

VeneziaToday è in caricamento