menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mose, avanti con l'accordo Cvn-Mantovani. Il Consorzio accelera su opere complementari

Percorso di collaborazione delineato in prefettura. Tra 7 giorni il cronoprogramma per la realizzazione dei lavori più immediati: tra l'altro le spalle a Malamocco e Chioggia e il jack-up

Consolidato l'accordo tra Consorzio Venezia Nuova e Mantovani per la realizzazione del Mose: un "percorso costruttivo di collaborazione" è stato delineato giovedì a Ca' Corner nel corso di un incontro tra prefetto, provveditorato alle opere pubbliche, commissari del Cvn e vertici dell'azienda padovana. In ballo c'è anche la questione occupazionale per i dipendenti di quest'ultima, risolta, almeno provvisoriamente, con l'assegnazione di lavori per 35 milioni (impegno stabilito nella riunione del 21 dicembre scorso).

Cronoprogramma per i lavori più immediati

Nel corso dell'incontro di giovedì, le parti hanno confermato il percorso documentato nella riunione del 18 gennaio 2018, impegnandosi ad aggiungere entro il 7 febbraio un protocollo operativo e un verbale di consegna lavori relativi alle attività che devono essere immediatamente riprese: spalle nord e sud di Malamocco, montaggio degli elementi maschio delle paratoie, spalla sud di Chioggia, adeguamento dell'edificio 74, jack-up e opere in galleria per la posa delle paratoie.

"Urgente utilizzare le opere già ultimate"

Il Cvn ha fatto presente, inoltre, di avere "urgente necessità di utilizzare le aree già ultimate, a proprio rischio, per il completamento delle opere complementari secondo programma". Al momento della stipula del protocollo operativo, infine, sarà disposto il pagamento dello 0,5% delle trattenute per la fideiussione, oltre alle anticipazioni sui quattro atti di impegno. Gli impegni assunti, pertanto, riguarderanno la ripresa immediata dei lavori sul percorso critico delle opere del sistema Mose e l'inizio dei nuovi lavori all'Arsenale.

All'incontro erano presenti il provveditore interregionale alle opere pubbliche, Roberto Linetti, i commissari del Consorzio Venezia Nuova, Giuseppe Fiengo e Francesco Ossola, la direttrice amministrativa del Cvn, Nicoletta Doni e il direttore tecnico Giovanni Zarotti, l'amministratore della Mantovani, Maurizio Boschiero, e l'amministratrice della Serenissima holding, Donatella Chiarotto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento