menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mose: "Estraneo ai fatti", memoria di 50 pagine del senatore Matteoli

L'ex ministro dei Trasporti, ora senatore, è coinvolto nella maxi inchiesta. Davanti alla giunta per le Immunità del Senato però si è dichiarato innocente

Un fascicolo di memorie di cinquanta pagine, prodotto in 40 minuti di audizione davanti alla giunta per le Immunità del Senato, per spiegare la sua estraneità ai fatti che gli sono stati contestati. Altero Matteoli, ex ministro dei Trasporti, ora senatore di Forza Italia, è stato ascoltato il 12 novembre in merito al suo presunto coinvolgimento nell'inchiesta del Mose.

Matteoli ha spiegato di essere totalmente "estraneo alla vicenda" ed ha sostenuto come contro di lui ci sia un "fumus persecutionis evidente". Ha infine affermato che le dichiarazioni di Mazzacurati, altro soggetto coinvolto nell'inchiesta che lo chiama in causa, siano del tutto "infondate".

Matteoli, all'uscita della Giunta, non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione ai cronisti. Ora toccherà al relatore e presidente della giunta, Dario Stefano, (Sel) decidere la proposta da avanzare agli altri componenti dell'organismo parlamentare. La proposta dovrà poi essere sottoposta al voto della giunta e quindi al vaglio dell'Aula.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Venerdì è sciopero dei trasporti del sindacato Sgb

  • Attualità

    I volontari si prendono cura del forte Tron

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento