Cronaca

La moglie di Mazzacurati in Usa: "Non sta bene, lasciatelo stare"

L'ingegnere ex presidente del Cvn si è rifugiato nella sua villa in California, ma qualcuno ha comunque raggiunto "Lady Mose" per chiedere novità

Giovanni Mazzacurati

Del commissario prefettizio ancora non si sa niente, se non le più disparate ipotesi formulate intorno al nome da tv e giornali, della sorte dell'ex sindaco Giorgio Orsoni ancora meno, almeno dopo il rifiuto al patteggiamento arrivato dal tribunale, eppure la vicenda Mose è ben lontana dalla conclusione e, per battere ancora il ferro, c'è chi è volato fino agli Stati Uniti. Il Corriere della Sera ha infatti inviato qualcuno fino alla villa americana dell'ingegner Giovanni Mazzacurati, ex presidente del Consorzio Venezia Nuova accusato di essere il “grande burattinaio” dietro alle tangenti e mazzette che in trent'anni hanno sommerso la laguna. Lui, l'eminenza grigia, non era in casa, ma al suono del citofono ha risposto la moglie, che dopo le prime diffidenze ha voluto condividere ansie e problemi di una coppia a cui, per dirla con le sue parole, “è caduto il mondo addosso”.

IL CASO MOSE: TUTTI GLI ARTICOLI E I VIDEO

PROBLEMI DI SALUTE - La donna, americana nonostante il nome italianissimo, ha tentato di evidenziare l'aspetto “umano” della storia del marito, che secondo lei al momento “non sta affatto bene”. Eppure quella casa in California, a La Jolla, tra dolci colline e cieli senza nuvole, è stata a lungo una delle basi “al largo” del Cvn, che infatti pagava un affitto per poterla utilizzare (e i soldi erano pubblici). La signora, comunque, di questo non vuole parlare e punta invece l'attenzione sul “momento molto difficile” che la famiglia stra attraversando: “Siamo stati colpiti da varie vicende e abbiamo entrambi problemi di salute – spiega la cosiddetta Lady Mose - Lui deve andare all'ospedale, io ho un dolore intenso qui, al braccio, non riesco a muoverlo. Fatico addirittura a fare le scale”. Il marito sarebbe quindi costretto a una spola costante tra la villa e il nosocomio di San Diego, tanto che la donna cerca subito di proteggerlo: “In questi giorni – risponde quando le si domanda dove sia l'ingegnere - lasciatelo stare per favore, non sta affatto bene”. Poi l'ultima, fiduciosa dichiarazione: “Anche se ci sta crollando il mondo addosso, anche se ci attaccano, penso che sia il caso di dare la parola alla giustizia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La moglie di Mazzacurati in Usa: "Non sta bene, lasciatelo stare"

VeneziaToday è in caricamento