Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Mose al via, arriva la seconda paratia alla conca di Malamocco

I lavori per ora procedono come stabilito, e si punta ad avere entrambe le porte ad acqua pienamente operative già nel mese di giugno

C'è voluto un viaggio di tre giorni, con la partenza da Trieste e l'arrivo a Venezia, ma al cantiere di Malamocco è arrivata la seconda porta per la conca di navigazione del porto di Chioggia per il progetto del Mose. La tura è stata precedentemente allargata e ora può avere inizio la fase più delicata del progetto: l’installazione delle due porte, una lato mare e l’altra lato laguna, una nei prossimi giorni, l'altra tra il 22 e il 29 aprile.

LE PORTE - Le speciali paratie scorrevoli, che si azionate da getti d’acqua, hanno la particolarità di poter essere chiuse in appena tre minuti, nonostante la grande massa strutturale. Le dimensioni di ogni porta sono 51,3 metri di lunghezza, 6,75 di larghezza e 15,55 di altezza. Dopo l'installazione si passerà alle prove di chiusura, che occuperanno l'intero mese di maggio, mirando all'attivazione già a giugno, quando dovrà anche essere utilizzata dalle navi durante la posa dei cassoni di alloggiamento delle paratoie nel canale di Malamocco.

LO SBOCCO – Per quanto riguarda invece la conca di Malamocco, con i suoi 13,5 metri di profondità, stando al cronoprogramma stabilito dovrà essere completata anch'essa entro maggio, con il varo del primo cassone di alloggiamento previsto per la prima metà di giugno. La conca di navigazione dovrà permettere il passaggio attraverso la bocca di porto di Malamocco quando le paratoie del Mose sono sollevate per fermare gli eventi di acqua alta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mose al via, arriva la seconda paratia alla conca di Malamocco

VeneziaToday è in caricamento