menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clini: "A Venezia bisogna prepararsi per il peggio, urgente finire il Mose"

Il ministro dell'Ambiente è intervenuto a un convegno a San Servolo: "Le difese a protezione delle coste devono essere aggiornate ai nuovi scenari climatici, che saranno più severi"

"Bisogna essere pronti ora ad affrontare il peggio. Venezia come tutte le zone costiere del nostro Paese deve prepararsi a eventi climatici più severi di quelli che abbiamo già conosciuto. E' urgente finire in fretta il Mose". Così il ministro dell'Ambiente Corrado Clini, intervenendo all'incontro "Da Sandy a Doha: la sfida del cambiamento climatico" in corso nell'isola di San Servolo.

Secondo l'esponente del governo Monti, per la città lagunare "intanto è urgente finire in fretta il sistema di paratoie mobili, fare in modo che questa opera sia efficace. Nello stesso tempo, bisogna avviare un lavoro di protezione di tutte le coste, una parte di quelle del nord Adriatico sono sotto il livello del mare, da Ravenna a Monfalcone. In queste aree - ha proseguito il ministro - le difese della protezione della costa devono essere aggiornate ai nuovi scenari climatici".


Clini ha sottolineato che "negli ultimi venti anni, più o meno, i cambiamenti climatici sono stati un problema che ha riguardato i Paesi in via sviluppo mentre gli adattamenti, i cui costi sono sempre più gravosi, hanno interessato i Paesi industrializzati. Quindi, quello degli adattamenti dovrebbe diventare una questione primaria nel nostro Paese e le prossime elezioni dovrebbero considerare anche questo aspetto che non è marginale". (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento