rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Terremoto Mose, Zincone "sospesa". Lei: «Non ho ricevuto alcun provvedimento»

Il provveditore alle opere pubbliche del Triveneto, figura centrale nella gestione del sistema a luglio sarebbe stata raggiunta da una misura disciplinare per un pagamento anticipato a una consorziata Cvn

Si era appena svolto l'incontro fra i sindacati Cgil, Cisl e Uil con l'assessore al lavoro Elena Donazzan, ieri, all'unità di crisi della Regione Veneto, quando si è saputo della "sospensione" del provveditore alle opere pubbliche del Triveneto, Cinzia Zincone. Lei respinge di aver ricevuto un provvedimento di questo tipo fino ad oggi, riporta l'Ansa, dal ministero delle Infrastrutture. Zincone a luglio sarebbe stata raggiunta da una misura disciplinare per un pagamento anticipato di 850 mila euro a un'azienda consorziata del Consorzio Venezia Nuova (Cvn).

I sindacati confederali regionali ieri hanno ribadito, unitamente alle categorie dell’edilizia, della chimica e della metalmeccanica, le loro preoccupazioni per la grave situazione venutasi a creare a seguito dell'apertura della procedura di concordato fallimentare per il Cvn, con le relative ricadute anche su Comar e Tethis e su tutti i lavoratori delle 3 aziende che già da agosto verranno posti in cassa integrazione. 

Evidenziato anche stallo venutosi a creare che mette in pericolo la conclusione stessa dell'opera. La Regione, preso atto della difficile situazione, ha chiesto di portare a livello del governo nazionale la questione. Per questo scriverà al ministero del Lavoro per evidenziare i problemi occupazionali e le ricadute sociali per il mancato pagamento degli stipendi e dall’avvio di una cassa integrazione per gli oltre 260 lavoratori e lavoratrici del sistema Mose.

Cgil, Cisl e Uil si attiveranno in Prefettura per riconvocare rapidamente il tavolo di confronto con provveditorato, commissario straordinario al Mose e Commissario liquidatore coinvolgendo Regione e Comune. Confermato lo stato di agitazione e l’assemblea unitaria dei dipendenti delle 3 aziende (Cvn, Comar, Tethis) per il 24 agosto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto Mose, Zincone "sospesa". Lei: «Non ho ricevuto alcun provvedimento»

VeneziaToday è in caricamento