Moto ondoso: pattuglie in laguna per la sicurezza della navigazione

In azione le unità navali di carabinieri, polizia di Stato, locale e lagunare, finanza e guardia costiera, con missioni di sorveglianza e d'intervento

Polizia di Stato, acqua scooter: archivio

Moto ondoso, incidenti nautici, situazione del traffico lagunare fuori controllo. Convocato oggi, giovedì 25 luglio, in Capitaneria di Porto di Venezia un tavolo tecnico-operativo cui hanno preso parte tutte le forze di polizia operanti in laguna. Sono state pianificate mirate missioni di pattugliamento e di controllo da parte delle unità navali dei carabinieri, della polizia di Stato, della guardia di finanza, della polizia locale, di quella lagunare, oltre che della guardia costiera.

Pattuglie

Le posizioni emerse di recente nel Comitato provinciale per l’Ordine e sicurezza pubblica hanno portato alla costituzione di una vera e propria task force per il controllo e la mitigazione del fenomeno del moto ondoso all’interno dei canali lagunari, salvaguardando la sicurezza della navigazione in base alle indicazioni del prefetto. Dai prossimi giorni fino al 15 settembre, in virtù dell’intensificarsi del traffico nei canali lagunari, nell’arco dell’intera giornata saranno presenti pattuglie lungo le principali direttrici navigabili e vie d’acqua, al fine di assicurare l’ordinata e sicura navigazione, e garantire la sicurezza e l’incolumità di tutti gli utenti lagunari.

Velocità

Canal Grande, Bacino e canale di San Marco, canale delle Navi, canale san Nicolò, canale di Tessera, canali dei Marani e canale di Sant’Erasmo, le aree più sensibili per densità della circolazione acquea, saranno costantemente sorvegliati e monitorati nell’ottica di prevenire e reprimere condotte di navigazione pregiudizievoli per la pubblica incolumità, irrispettose delle ordinanze in vigore e che determinano, con le andature sostenute, eccessivo e pericoloso moto ondoso. Senza escludere gli altri siti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Missione interforze

Il dispositivo interforze, così come condiviso, consentirà di ottimizzare l’impiego delle risorse e dei mezzi nautici dedicati al controllo, potenziando per il periodo estivo il pattugliamento e la vigilanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Vishing, la truffa che "svuota" il conto corrente: tre denunce

  • Coppia di turisti aggredita e picchiata da una baby gang a Campo Santa Margherita

  • Un festival del cicchetto a Mestre: «Tradizione gastronomica, offerta turistica di qualità»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento