menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Supera i limiti di velocità sul ponte della Libertà, 500 euro di multa

La denuncia di un veneziano che si è visto più che raddoppiare la sanzione per aver dimenticato di riportare i dati del conducente al pagamento

I lavori continui sul ponte della Libertà hanno cambiato i limiti di velocità e tenuto attivi gli autovelox, e per veneziani e pendolari i sei chilometri del ponte sono ora diventati molto “pericolosi”. Da quando i cantieri per il tram hanno invaso la carreggiata, infatti, i limiti di velocità sono passati da 90 chilometri all'ora a 70 e, in alcuni tratti, 40, e molti automobilisti non se ne sono accorti, finendo col venire “fotografati” e multati. Il caso limite, come riporta il Gazzettino, è quello di un abitante del centro storico finito a pagare quasi 500 euro per aver superato i limiti.

MULTA SALATA – L'uomo, come riporta il quotidiano locale, stava tornando a casa dopo una giornata di lavoro in terraferma. Sono le sei di sera di settembre dell'anno scorso, quando l'automobilista imbocca ponte della Libertà e, non prestando attenzione, finisce per attraversare uno dei tratti in cui il limite era di 40 chilometri orari “correndo” a 64. Foto e multa arrivano in fretta: 175,60 euro di sanzione, oltre alla perdita di punti sulla patente. Ma quando la moglie va a pagare, per distrazione non legge che doveva inserire i dati del conducente, dando per scontato che, visto che la macchina era intestata al marito, automaticamente gli venisse addebitata anche la decurtazione dei punti. Non è così e, due mesi dopo, arriva una seconda multa da 286,20 euro “per non aver ottemperato, senza giustificato motivo, a fornire le indicazioni richieste”. La coppia valuta la pena eccessiva, lamenta poca chiarezza da parte del Comune (neppure un sollecito sarebbe stato inviato al loro indirizzo) e decide di fare ricorso al giudice di pace, con scarse speranze. Le multe sul ponte, d'altronde, hanno fruttato ben tre milioni di euro lo scorso anno al Comune, e non solo grazie a chi dimentica di riportare i suoi dati. Un'eccesso di velocità durante le ore notturne raggiungeva già i 500 euro di sanzione, più che raddoppiati se ci si scordava di indicare il conducente.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento