rotate-mobile
Cronaca Cavallino-Treporti / Via Fausta

Multa ad un locale di Cavallino Treporti per assembramenti

La sera del 26 luglio, al Piña Colada, i carabinieri avevano trovato un centinaio di giovani non distanziati e senza mascherine. Il locale si è attivato per mettersi a norma

I carabinieri hanno notificato ieri al proprietario del disco bar “Piña Colada”, in via Fausta a Cavallino Treporti, un verbale amministrativo per la violazione delle misure contro la diffusione del coronavirus. La violazione in questione era stata rilevata la sera di domenica 26 luglio: le pattuglie erano arrivate sul posto per un principio di rissa tra alcuni dei ragazzi che si trovavano all'esterno del locale, in attesa di entrare; a quel punto avevano contato circa un centinaio di giovani che non rispettavano il distanziamento sociale previsto e che, per la maggior parte, erano sprovvisti di mascherina.

La società che gestisce il posto, con sede a San Donà, è stata quindi multata per «non aver riorganizzato gli spazi per garantire l’accesso in modo ordinato al fine di evitare assembramenti di persone» e «non aver preveduto un numero di addetti alla sorveglianza adeguato a garantire il rispetto del distanziamento sociale in relazione alla capienza del locale». Al locale è toccata anche la chiusura provvisoria dell’attività per 5 giorni dall'atto dell'accertamento, quindi dal 27 fino al 31 luglio: di fatto la società aveva già spontaneamente deciso di tenere chiuso il locale in questi giorni. I carabinieri hanno notato che probabilmente gli stessi proprietari sono stati «sorpresi dalla presenza di così tanti clienti», che «responsabilmente» hanno provveduto a conformarsi alla normativa vigente e che hanno «già proceduto al pagamento della sanzione».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multa ad un locale di Cavallino Treporti per assembramenti

VeneziaToday è in caricamento