"Un'offerta e una firma": bloccato e multato a Venezia il trio delle finte sordomute

Le giovani, romene, sono state sorprese lunedì in zona Tolentini. Per ora una sanzione da 50 euro, ma la polizia locale chiede a chi potrebbe essere stato raggirato di farsi avanti

Per ora se la sono cavata con 50 euro di contravvenzione per non aver rispettato l'ordinanza a tutela del decoro firmata dal sindaco Luigi Brugnaro, ma la speranza è che qualche vittima possa capire di essere stata raggirata e di conseguenza presenti un esposto per truffa: a quel punto lo scenario cambierebbe radicalmente e si passerebbe a un reato di tipo penale.

Trio nei guai

Sono finite comunque nei guai 3 giovani di nazionalità romena, rispettivamente di 18, 20 e 34 anni, tutte residenti in madrepatria, che da qualche giorno giravano per il centro storico con delle cartelline chiedendo un'offerta e una firma per una petizione a favore delle persone sordomute.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Finte sordomute

Di più: si fingevano sordomute anche loro, fintanto che, nel Comando della polizia locale, non sono state costrette dagli eventi a dimostrare che avevano invece una parlata fluente. Insomma, era tutta una messa in scena. A quel punto è scattata la multa, ma il rischio per il trio, fino a questo momento incensurato, è che la prossima volta potrebbe non finire solo con un illecito amministrativo. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Per Zaia il problema non sono ristoranti e palestre: «Bisognava puntare su assembramenti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento