menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il municipio di San Donà di Piave (foto d'archivio)

Il municipio di San Donà di Piave (foto d'archivio)

Parrucchiere multato a San Donà per mancato rispetto delle norme anti Covid

All'interno c'era un numero eccessivo di persone in attesa, alcune delle quali non avevano prenotato. La grande maggioranza degli esercizi, comunque, sta rispettando le regole

Un negozio di parrucchiere di San Donà di Piave ha ricevuto una multa per violazione delle norme anti Covid. Ad accertare le infrazioni è stata la polizia locale, impegnata in questi giorni in attività specifiche di controllo: entrando nell'esercizio gli agenti hanno trovato otto persone tra dipendenti e clienti, troppe per lo spazio a disposizione che è di 36 metri quadrati. Alcuni clienti, riferisce l'amministrazione comunale, «erano entrati senza prenotare e attendevano da tempo il taglio e la messa in piega», in violazione alle regole che impongono la prenotazione obbligatoria; inoltre, il negozio non era in regola con l'elenco delle presenze. La multa ammonta a 800 euro.

«Il rispetto delle prescrizioni - ha commentato l'assessore alla Sicurezza, Walter Codognotto - è doveroso per coloro che svolgono servizi alla persona ed erogano le loro prestazioni a stretto contatto con i clienti. Anche se in questo momento osserviamo un calo nel numero di contagi non abbassiamo la guardia e manteniamo sempre comportamenti responsabili». Il sindaco, Andrea Cereser, ha spiegato: «Dispiace dover intervenire a sanzionare comportamenti scorretti, ma constatiamo con soddisfazione che la grande maggioranza degli esercizi è rispettosa delle norme e vigile nei comportamenti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Torna in vigore da oggi l'ordinanza anti assembramenti

  • Attualità

    L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

  • Cronaca

    In fiamme un autoarticolato carico di bovini

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento