rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Musile di Piave

Bracconaggio, due pescatori multati

La polizia locale ha scoperto due pescatori a Musile di Piave. Sanzionati anche per la violazione delle misure anti Covid

Scoperti a pescare con mezzi illegali, due uomini sono stati multati dalla polizia locale di Musile di Piave. Gli agenti, a fronte di diverse segnalazioni ricevute, sono intervenuti, lo scorso fine settimana, nel tratto del canale Nuovo posto alle spalle dell’impianto di sollevamento denominato “Lanzoni”, ai confini con il territorio di Quarto d’Altino. Sul posto hanno trovato una coppia di stranieri, residente a Meolo, che esercitava attività di pesca con mezzi non consentiti. Si trattava, in particolare, di bilancini sostenuti da un’asta, con lato di 1,50 metri e con maglia da 8 centimetri.

Gli strumenti, in collaborazione con la polizia della Città Metropolitana, sono stati sequestrati e i due stranieri sono multati per 166 euro ciascuno. I due, inoltre, sono stati sanzionati con ulteriori 400 euro per il mancato rispetto della normativa Covid, in quanto avevano effettuato degli spostamenti oltre i confini del proprio territorio comunale senza un giustificato motivo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bracconaggio, due pescatori multati

VeneziaToday è in caricamento